INSPIRE – Innovative Services for fragile People in Rome

Cliente:

EC – DG Employment, Social Affairs and Inclusion

Anno:

In corso

Aree di intervento interessate:

Sociale e sanità

Qualità sociale

Reti integrate di servizi

Formazione e lavoro


Il Progetto

Azioni di sistema volte alla costruzione di una governance condivisa con i principali stakeholder territoriali per ridefinire l’intera offerta dei servizi per la fragilità.

Il Progetto INSPIRE mira a sperimentare un sistema integrato di servizi e interventi in grado di rispondere ai nuovi bisogni sociali, ma anche di avviare un processo virtuoso che a partire da un bisogno (la cura delle fragilità sociali) sia in grado di “attivare” tutti i soggetti coinvolti, compresi gli stessi soggetti fragili e le reti di prossimità, favorendo in questo modo la nascita di forme innovative di imprenditorialità sociale, come risposta alla contrazione delle risorse pubbliche e in linea con i processi di riforma avviati dal nostro Paese (in particolare con le raccomandazioni contenute nel Piano Nazionale di Riforma, approccio one-stop-shop).
Azioni
INSPIRE prevede AZIONI DI SISTEMA volte alla costruzione di una governance condivisa con i principali stakeholders territoriali (Municipi, consorzi e cooperative sociali, associazioni di cittadini e beneficiari, etc.) per ridefinire l’intera offerta dei servizi per la fragilità sociale. Le azioni previste dal progetto INSPIRE per riorganizzare e innovare il sistema dei servizi per la fragilità sono:

NUOVE MODALITÀ DI ACCESSO AL SISTEMA
• Individuazione di un nuovo sistema di valutazione dei bisogni, al fine di identificare meglio le diverse necessità, dare risposte tempestive ed appropriate, ed aumentare l’efficienza delle risorse;
• Proposta di nuove procedure amministrative per la definizione dei criteri di accesso e di compartecipazione alla spesa dei servizi, introducendo contratti di prestazione individualizzati;

NUOVI SPAZI E NUOVI SERVIZI
• Individuazione di nuovi modelli operativi basati sull’innovazione sociale ed il superamento del rapporto uno a uno tra operatore e soggetto.
• Messa a punto di criteri condivisi per la ricerca e la sistemazione di spazi idonei allo svolgimento dei servizi innovativi, soprattutto attraverso il riuso di strutture abbandonate o sottoutilizzate.
• Individuazione di spazi di proprietà pubblica, abbandonati o sottoutilizzati, nei quali avviare pratiche di riuso temporaneo nell’orizzonte delle iniziative di Inspire

NUOVA GOVERNANCE
• Implementazione di una centrale operativa a livello di quartiere per il monitoraggio dei casi socio sanitari complessi, sperimentando il collegamento con le Porte Uniche di Accesso di ASL/Municipi: un centro one-stop-shop in grado di garantire accesso veloce ai servizi per i beneficiari e maggiore possibilità di monitoraggio in tempo reale per gli operatori;
• Realizzazione di un sistema digitale condiviso di controllo e monitoraggio della popolazione fragile, collegando professionisti del sistema di assistenza sanitaria locale e i servizi di assistenza domiciliare
• Sviluppo di network di supporto, anche mediante l’informazione e il training rivolto a persone vulnerabili e a chi si prende cura di loro. La definizione delle azioni di sistema sarà supportata da attività di ricognizione, scambio e analisi critica di buone prassi in Italia e in Europa relative sia all'innovazione dei servizi che degli spazi ad essi dedicati.